Non Io, ma Noi | Il mio blog su sviluppo sostenibile ed ambiente

Big History | Il primo threshold | Il Big…

Siamo all’inizio del nostro viaggio nel mondo della Big History.

Sappiamo che l’idea di base, lo scopo della disciplina, è quello di capire come nasce e si evolve la complessità nell’universo. Grazie alla metodologia di studio applicata, sappiamo che se ci sono i giusti ingredienti, e ci sono le giuste condizioni, allora è possibile che si generi nuova complessità.

Partiamo quindi dal Big Bang, per dare il calcio d’inizio al nostro viaggio!

Qualcuno potrebbe chiedersi cosa ci fosse prima del Big Bang. La verità è che non lo sappiamo. Ci sono alcune teorie, ma non abbiamo modo, per adesso, di provarle. Quindi, fino a quel momento, consideriamo il Big Bang l’inizio dello spazio e del tempo.

In quella gigantesca esplosione, alcuni particelle elementari e forze fisiche si formarono, mentre l’universo si espandeva in modo straordinario. Nulla successe per 200 milioni di anni, apparentemente, ma la nuvola di fumo delle particelle non era uguale in tutto il cosmo. C’erano parti più dense di altre. Questo avrebbe condotto alla formazione della gravità!

Come sappiamo tutto questo?

Ci furono diverse teoria in merito, ma quella che convisse gli scienziati fu la scoperta di una sorta di radiazione residua delle origini dell’universo, che rimane udibile e visibile ad una specifica frequenza. Secondo i calcoli di un astrofisico, questo coincide con il fatto che l’universo sia nato da una gigantesca esplosione. Ed ecco come la tesi del Big Bang fu provata e dimostrata.

Nell’utilizzare la Big History si cerca sempre di testare la tesi tramite prove certe usando il metodo scientifico. Questo è solo uno dei tanti esempi in cui le teorie sono state provate tramite scienziati che hanno collaborato tra loro per offrire una soluzione.
Domani, parleremo di come le stelle si sono formate, aggiungendo un nuovo pezzo in questa magnifica storia.

Per le parti precedenti, guardate qui!

Se vi interessa questo argomento fatemelo sapere. Commentate o scrivetemi!
Love as thou wilt,
Noemi

Noemi Bardella

Rispondi

it Italian
X
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi