Non Io, ma Noi | Il mio blog su sviluppo sostenibile ed ambiente

Big History | Il secondo e terzo threshold |…

Ieri abbiamo parlato di come è nato l’universo, del Big Bang.
Alcune centinaia di milioni di anni dopo questo unico evento, l’universo era paragonabile ad una nuvola di fumo, con alcune parti più dense delle altre. La maggiore densità fu la causa scatenante della formazione di piccoli nuclei, che coadiuvati da una maggiore forza di gravità diventarono ancora più densi, fino a raggiungere un punto in cui la temperatura era talmente alta da innescare la fusione dei nuclei. Erano nate le stelle.

Per quanto riguarda la forza di gravità, sappiamo che esiste e sappiamo più o meno come funziona, soprattutto grazie al lavoro di scienziati come Newton.

La nuova complessità che si è generata con la formazione delle stelle è la fusione tra i nuclei. Questo ha permesso alle particelle di scoprire nuove forme in cui potevano legarsi, originando nuovi elementi.

Quando poi le prime stelle cominciarono a concludere il loro ciclo di vita, con la loro esplosione a seguito del collasso, altri nuovi elementi furono creati successivamente a questo grande rilascio di energia, creando la base per la gli elementi conosciuti della tavola periodica, e di cui tutti noi siamo fatti.

Siamo fatti di stelle, letteralmente.

La nuova complessità, con i suoi elementi, permette la formazione di nuovi oggetti diversi dalle stelle: i pianeti. Attorno alla maggior parte delle stelle ruotano dei pianeti, e da settimana prossima in poi i livelli di complessità che attraverseremo diventeranno sempre più vicini a noi, partendo dal Sole e dal Sistema Solare.

Per le parti precedenti, guardate qui:

Se vi interessa questo argomento fatemelo sapere. Commentate o scrivetemi!
Love as thou wilt,
Noemi

Noemi Bardella

Rispondi

it Italian
X
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi