sdg, genere, vaccini Non Io, ma Noi | Il mio blog su sviluppo sostenibile ed ambiente

SDG 2 | Fame Zero

Il secondo SDG ha come obiettivo quello di abbattere la fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione, e promuovere un’agricoltura sostenibile.

Al momento, abbiamo ancora circa 793 milioni di persone che stanno ancora soffrendo la fame, ma dobbiamo fare di più, se vogliamo raggiungere il target fissato per il 2030.

Il target 2.2 si propone anche di combattere la malnutrizione in tutte le sue forme, sia la denutrizione che l’obesità, in quanto entrambe dannose per le persone: la percentuale di bambini sotto-sviluppati a causa della fame si sta riducendo in maniera costante a livello globale, ma a valori assoluti sta aumentando in alcune zone (di nuovo, l’Africa Sub-Sahariana) ed è necessario invertire il trend, dove invece l’obesità è un male di cui il mondo occidentale sta sperimentando aumenti preoccupanti nel tasso di incidenza sulla popolazione.

Per raggiungere l’obiettivo, sarà indispensabile lavorare sulla produttività agricola e sulla sicurezza alimentare. Le deficienze nutrizionali sono spesso correlate alla povertà e alla mancanza di mezzi sicuri per procurarsi del cibo sano. La questione della produttività agricola diventerà sempre più importante a causa del cambiamento climatico, che minaccia di rendere molte zone troppo aride per le coltivazioni umane.
L’impoverimento del terreno a causa delle monoculture sarà anche da valutare, così come l’utilizzo dei prodotti agricoli, troppo spesso destinati in abbondanza al mangime per gli allevamenti intensivi.

Al contrario, per l’obesità sarà necessario creare piani di azione destinati a dare le informazioni necessarie alle persone per capire come e quanto mangiare, per non incorrere nelle conseguenze della malattia. Una riduzione del consumo di carne, in particolare, è collegato non solo all’obesità, ma anche alla riduzione dell’impronta ecologica.

A domani, con una mia riflessione sul paradosso della fame nel mondo: alcuni non riescono a fare un pasto decente, altri ne hanno fin troppo a disposizione.

Qui trovate il link alle parti precedenti.
Se vi interessa questo argomento, o volete farmi sapere la vostra opinione,
commentate o scrivetemi!
Love as thou wilt,
Noemi

Noemi Bardella

Rispondi

it Italian
X
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi